Un momento molto speciale.
SetraWorld Rivista

Un momento molto speciale.

Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.

Qual è il modo migliore per avvicinarsi alla nuova generazione della TopClass? Magari un incontro con il responsabile del progetto Martin Jendrusch.

«Pffff...», la porta 1 del modello TopClass si apre con estrema cautela verso l'esterno e lascia intravedere l'accesso. Un suono che è stato già udito migliaia di volte. Ma questa volta si ritiene che nel sibilo dell'aria compressa si avverta anche un leggero rilascio di tensione. Liberato dalla pellicola mimetica con motivi in ​​bianco e nero, sembra che l'S 516 HDH blu non desideri nient'altro che essere finalmente in grado di mostrare di cosa è fatto.

La storia della nuova generazione della Setra TopClass inizia già alla fine del 2016. Sotto la direzione di Martin Jendrusch, un team di progettazione opera in tre sedi: Mannheim, Nuova Ulma e Hoşdere. I primi prototipi sono pronti già due anni dopo. Jendrusch: «Abbiamo testato a fondo la TopClass. Prova di resistenza al calore nella Sierra Nevada, prova di resistenza al freddo al circolo polare, prova di durata in Turchia: abbiamo testato proprio tutto». A causa della pandemia di COVID-19, i progettisti hanno dovuto affrontare molte avversità e ritardi. Pertanto la presentazione della nuova generazione della TopClass per Martin Jendrusch costituisce un momento molto speciale.

«La funzione Hold si rivela un comodo aiuto e funge allo stesso tempo da funzione di sicurezza.»

Martin Jendrusch, responsabile del progetto Setra
Un momento molto speciale. – Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.

Il suo look mimetico sarà presto smascherato: la TopClass poco prima del suo smascheramento.

Con un gesto invitante, il responsabile del progetto ci sollecita a salire sull'autobus. Davanti la TopClass accoglie il conducente con una plancia tecnicamente rinnovata. Martin Jendrusch richiama l'attenzione su una piccola ma raffinata funzione opzionale del nuovo freno di stazionamento elettronico: la funzione Hold. In caso di arresto, la pressione del freno esercitata rimane applicata finché il conducente non rilascia nuovamente il freno a pedale con un lieve colpo di acceleratore. Martin Jendrusch: «Un comodo aiuto e allo stesso tempo una funzione di sicurezza».

Ciò che cattura immediatamente l'attenzione è la nuova serie Coach Infotainment. «In questo caso la cabina dell'autobus diventa una rete digitale mobile», afferma Martin Jendrusch. «Con navigazione integrata e comandi vocali completi per tutte le funzioni essenziali.» E ne traggono beneficio anche i passeggeri: il pacchetto è completato dalle opzioni di streaming. Martin Jendrusch, premendo un tasto, fa emergere i nuovi monitor Full HD nel vano passeggeri. Grazie a un bordo più sottile, ora la diagonale dello schermo misura 21,5 pollici.

Martin Jendrusch si rivolge ora al vano passeggeri che nella Setra TopClass si presenta notoriamente molto spazioso e lussuoso. Qui la nuova generazione di autobus a pianale super-rialzato Setra ci accoglie con paratie divisorie rinnovate dal design raffinato. In alto spicca orgogliosamente l'emblema del marchio Setra, al di sotto del quale gli inserti in vetro colorato e satinato aprono il vano. Gli allestimenti interni colpiscono per i decori ricercati, le superfici e i materiali pregiati. Guardando verso l'alto si notano subito le nuove bocchette di ventilazione, che possono essere regolate in qualsiasi direzione.

L'esclusivo concetto di comfort della nuova generazione della TopClass comprende anche la rivisitazione dei colori degli interni. I componenti e le coperture della plancia si presentano ora in un sobrio colore nero. «Questo trasmette understatement e classe», spiega Martin Jendrusch. E produce un piacevole effetto secondario: i sedili dei passeggeri di colore blu risultano molto più visibili accostati al colore tenue.

Un momento molto speciale. – Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.
Un momento molto speciale. – Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.
Un momento molto speciale. – Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.
Un momento molto speciale. – Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.

Rilassarsi a bordo dell'S 516 HDH non è difficile con l'esclusivo equipaggiamento Comfort.

Ci sistemiamo nei comodi sedili Voyage Ambassador e parliamo con Martin Jendrusch dei sistemi di assistenza alla guida. «La Setra TopClass rappresenta il benchmark per la tecnologia di sicurezza negli autobus da turismo», afferma convinto il responsabile del progetto. Qualche esempio? Volentieri. Nella sua quinta generazione, l'Active Brake Assist di serie ha raggiunto ancora una volta un livello di prestazioni superiore. Essendo il primo sistema di assistenza alla frenata di emergenza al mondo destinato agli autobus da turismo, l'ABA 5 è in grado di eseguire anche una frenata a fondo automatica in presenza di persone in movimento o in sosta a una velocità anche di 50 km/h.

L'Active Drive Assist 2 a richiesta compie un notevole passo avanti verso la guida autonoma. Qui tutti i sistemi di assistenza alla guida lavorano in sinergia, il Predictive Powertrain Control, il Tempomat con regolazione della distanza e il sistema antisbandamento, ora ampliato con un sistema di assistenza allo sterzo attivo. Mantiene l'autobus nella posizione nominale desiderata nella corsia di marcia: esattamente al centro o leggermente spostato a sinistra o a destra. «L'Active Drive Assist 2 contribuisce significativamente ad alleggerire il lavoro del conducente», afferma Martin Jendrusch.

«L'Active Drive Assist 2 contribuisce significativamente ad alleggerire il lavoro del conducente.»

Martin Jendrusch, responsabile del progetto Setra
Un momento molto speciale. – Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.

Un momento molto speciale. – Finalmente è arrivata la nuova generazione della Setra TopClass.

Concludiamo la conversazione sui nuovi sistemi di sicurezza e usciamo di nuovo dalla porta 2. La parte anteriore del veicolo è caratterizzata dal nuovo elemento decorativo laterale cromato. Martin Jendrusch sottolinea il nuovo volto incisivo della serie con i fari a LED di serie ancora più luminosi e i nuovi indicatori di direzione. «Qui sono integrate tre funzioni: indicatori di direzione, luci di marcia diurne e luci di posizione».

A questo punto la visita guidata con il responsabile del progetto Martin Jendrusch è terminata. E con un «Pffff..» ora soddisfatto, le porte del Setra TopClass si chiudono di nuovo.

Ti incuriosisce anche la nuova generazione della ComfortClass 500? Link all'articolo: