Il marchio Setra
Mondo Setra

Il marchio Setra

The Sign of Excellence.

Gli autobus Setra sono veicoli del tutto speciali. Perché ogni autobus Setra deve soddisfare standard particolarmente elevati in fatto di design, comfort, sicurezza e innovazione. I veicoli Setra incarnano ancor oggi gli ideali e la passione che hanno portato Otto Kässbohrer a realizzare gli autobus più innovativi del suo tempo. E ancor oggi l'obiettivo più importante, per noi, è garantire ai conducenti e ai passeggeri un'esperienza impeccabile. Grazie alla ricerca della perfezione, alla cura dell'estetica e alla nostra passione per tutto ciò che non rientra nell'ordinario ogni autobus Setra è in grado di soddisfare i requisiti più severi.

I nostri designer conoscono molto bene le caratteristiche indispensabili che il design di un autobus Setra deve possedere: essere inconfondibile e moderno pur mantenendo gli stilemi di una personalità senza tempo. Ma c'è una cosa che per loro conta in modo particolare: il design di ogni Setra dev'essere in grado di esprimere la sua specifica personalità – e al contempo di rappresentare la storia del marchio. Un azzardo? Sicuramente. Un'impresa impossibile? Nient'affatto.

I nostri designer sono consapevoli del fatto che un autobus è qualcosa di nettamente diverso da un'auto. Un autobus è un pezzo di architettura e i suoi interni costituiscono un sistema in movimento. E sanno anche che il suo design deve soddisfare le esigenze di persone che hanno esigenze del tutto differenti: aziende, conducenti e passeggeri. Per questa ragione, prima di iniziare la progettazione approfondiscono alcuni aspetti: chi sono i passeggeri di oggi e quali saranno i passeggeri di domani? In cosa si differenziano le loro esigenze nel momento in cui affrontano un viaggio? Solo a questo punto vengono realizzati i primi progetti, inizialmente molto diversi tra loro. Modelli digitali e occhiali VR consentono di osservare i progetti da tutte le angolazioni come se fossero già dei prodotti realizzati. I designer impegnati nel processo si confrontano e iniziano man mano a individuare insieme la possibile scelta finale. Al termine di questa fase viene scelto il design definitivo che verrà impiegato per gli esterni e gli interni del nuovo autobus.

«Un autobus è un sistema in movimento, un pezzo d'architettura.»

Anche nel design, la figura più importante per la Setra rimane comunque il cliente. I consulenti del Setra Design Center soddisfano le esigenze dei singoli clienti fornendo gli equipaggiamenti che meglio si adattano alle loro necessità. E accogliendo qualsiasi richiesta. Per questa ragione le aziende possono scegliere tra un'ampia gamma di equipaggiamenti con numerose soluzioni combinabili in base alle specifiche esigenze. Grazie ai moderni programmi di simulazione 3D, il cliente può valutare in modo dettagliato le soluzioni scelte per il suo nuovo veicolo e provare versioni diverse tra loro come solo presso Setra è possibile. Il monitor consente di «camminare» all'interno del veicolo molto prima rispetto a quando si potrà concretamente salire a bordo dell'autobus. E per quanto venga personalizzato, alla fine il prodotto finale sarà sempre un autentico Setra, dove tutte le soluzioni sono in perfetta armonia tra loro. E dove l'eccellenza trova conferma in ogni dettaglio.

La manifattura artigianale incontra l'efficienza del sistema di produzione industriale: due aspetti che inizialmente possono sembrare contraddittori, ma che nel reparto di montaggio si combinano in modo del tutto armonico. Perché entrambi sono finalizzati al raggiungimento dello stesso ambizioso obiettivo: costruire esemplari di autobus unici nella qualità che solo il marchio Setra sa fornire. Un risultato che ha un riferimento numerico: 1.260 metri, ossia la lunghezza della nostra linea di montaggio.

Come per il design, anche per il montaggio a volte l'essenzialità è la chiave vincente. Per questa ragione, nel nostro stabilimento i processi avvengono su un'unica linea di montaggio organizzata a zigzag sulla quale vengono prodotti i modelli di autobus più disparati. I vantaggi di questo sistema sono molteplici. I processi sono più rapidi e gli spostamenti e le operazioni manuali per i nostri operatori si riducono. Ogni autobus che viene prodotto, però, dimostra che basta un'unica linea di montaggio per coniugare perfettamente personalizzazione estrema, efficienza, rispetto delle scadenze e qualità.

Alla base di tutto questo c'è una tabella di marcia studiata nei minimi dettagli: il primo «viaggio» degli autobus Setra comprende 50 stazioni, ciascuna della durata di 45 minuti. Un tempo sufficiente per consentire alle squadre, ad esempio, di montare l'intera catena cinematica, l'impianto elettrico, il sistema di riscaldamento o di climatizzazione, di applicare i cristalli o di posare il pianale.

«In ogni stazione di montaggio la qualità del prodotto viene testata rispettando rigorosi criteri.»

La squadra impiega non più di tre quarti d'ora anche per montare la plancia o per fissare i sedili all'interno del veicolo. Ogni operazione viene eseguita manualmente da personale esperto – che opera seguendo processi altamente strutturati. L'attenzione artigianale si combina con la produzione industriale, l'esperienza con l'efficienza. Chi opera sulla linea acquisisce sempre nuove conoscenze: per questa ragione ciascun addetto può operare anche in altre stazioni di montaggio. Questo sistema consente non solo di rendere il montaggio più flessibile, ma anche di ridurre la monotonia del lavoro. In questo modo la motivazione degli addetti cresce, riflettendosi positivamente sulla qualità del lavoro e sulla riduzione degli errori. E sul soddisfacimento dei nostri clienti, che al momento stabilito per la consegna si aspettano di ricevere un veicolo di qualità eccellente.

Ma la qualità non è determinata solo dal sistema di produzione. I risultati ottenuti sono dovuti anche al forte senso di responsabilità dei nostri collaboratori. La qualità del lavoro svolto viene controllata e documentata in ogni stazione. Inoltre in determinati punti della linea sono stati introdotti i cosiddetti Quality Gates. E nel caso in cui alcuni particolari richiedano un chiarimento, presso ogni stazione è disponibile un coordinatore della qualità.

Dopo sei giorni e mezzo il lavoro volge al termine: il nuovo Setra è pronto – e i collaboratori ne sono fieri. A questo punto entrano in scena gli specialisti, che verificano il funzionamento dei sistemi, attestando la regolarità funzionale del motore, del climatizzatore e di tutti i dispositivi elettrici. Completamente pulito, il nuovo Setra abbandona il reparto di montaggio e si appresta ad affrontare l'ultima tappa del suo primo viaggio.

Nello stabilimento Neu-Ulm gli autobus vengono verniciati: sono oltre 4.500 i colori utilizzati. Per quanto possa sembrare incredibile, a rendere unica questa fase di lavoro è qualcos'altro: solo da noi, infatti, gli autobus vengono verniciati in modo completamente automatico grazie a dei robot. Questo sistema offre moltissimi di vantaggi – in termini di qualità, tutela dell'ambiente ed efficienza. Per alcune cose, però, ci affidiamo solo ed esclusivamente delle competenze dei nostri collaboratori, perché in questi casi un robot non sarà mai in grado di eguagliare il livello di eccellenza raggiungibile solo dalla pretesa di migliorare sempre i risultati ottenuti.

Lo spettacolo è singolare. Una perfetta coreografia industriale costituita dai movimenti leggeri e disinvolti dei nostri robot di verniciatura intorno alla scocca. Non esiste nulla di simile nel mondo degli autobus. Grazie a questo sistema, in ciascuna delle 13 stazioni ogni giorno i robot verniciano fino a 34 veicoli. Programmati e monitorati da un team di verniciatori secondo standard di qualità molto elevati, i robot svolgono il loro compito in modo preciso e omogeneo.

Un tempo gli addetti applicavano la vernice manualmente. Oggi i nostri robot riescono a svolgere lo stesso lavoro utilizzando circa la metà della vernice che era necessaria allora. In questo modo si riduce il peso del veicolo e al contempo si tutela l'ambiente.

«Non esiste alcun robot al mondo in grado di sostituire la mano di chi utilizza un aerografo o dipinge dei temi figurativi o delle scritte sui veicoli.»

Ogni passaggio nel processo di verniciatura è studiato a regola d'arte. Dopo che la nuova scocca è stata accuratamente lavata e asciugata, gli specialisti applicano il primer riempitivo giallo. Successivamente comincia una delle fasi più importanti: la levigatura. E siccome la qualità finale della verniciatura dipende dall'esito di questa operazione preliminare, sono i nostri collaboratori a occuparsi di questo aspetto.

Solo a questo punto entra in azione il robot, applicando la vernice sulla scocca strato dopo strato. Sebbene i nostri specialisti ripongano una grande fiducia nei robot, il loro lavoro viene comunque controllato con estrema precisione. Strato dopo strato. Se sono soddisfatti del risultato, la vernice viene fatta asciugare nella cabina di essiccazione.

Per quanto i nostri robot possano essere perfetti, non sono dotati di creatività. Per questa ragione alcuni particolari vengono realizzati da professionisti esperti, che non hanno rivali nell'applicazione di pellicole che riproducono scritte e temi figurativi, nonché dagli aerografisti, capaci di realizzare motivi anche molto particolareggiati con passione e con una grande cura per i dettagli. Per loro non esistono lavori troppo difficili né motivi impossibili da riprodurre. E ciascuno di loro contribuisce con il proprio speciale talento, che nessun robot al mondo è in grado di replicare. Grazie al loro contributo i nostri autobus diventano esemplari unici e insostituibili: capacità artigianale e high-tech si combinano alla perfezione per ottenere una qualità ineguagliabile.

La qualità dei nostri sedili è ottenuta grazie a soluzioni sofisticate. Ad esempio la piattaforma girevole utilizzata per produrre artigianalmente i nostri sedili. Il suo movimento impercettibile fa sì che gli addetti al montaggio dei sedili si trovino sempre nel posto giusto al momento giusto. Esattamente nel punto in cui sono collocati i materiali di cui hanno bisogno. Si tratta di un dispositivo estremamente ergonomico che consente ai nostri collaboratori di avere i componenti necessari a portata di mano. Questo sofisticato sistema permette di risparmiare tempo e di ridurre gli spostamenti. E contribuisce in modo significativo a mantenere elevati gli standard di qualità che caratterizzano i nostri sedili.

Il benessere dei passeggeri di un autobus dipende in primo luogo dal comfort dei sedili. E il comfort è un aspetto di cui ci curiamo con grande passione; giorno dopo giorno. Perché soprattutto da un autobus Setra i clienti si aspettano il massimo del comfort e del relax. E quanto più alte sono se le aspettative tanto maggiore è il nostro impegno. Perché viaggiare a bordo di un autobus Setra rappresenta già l'essenza del viaggio.

«Viaggiare bene dipende in buona misura dalla qualità del comfort di seduta. Per questo curiamo personalmente ogni dettaglio del comfort.»

Ed è per tale ragione che da oltre 60 anni produciamo noi stessi i sedili destinati ai nostri passeggeri. Un caso unico tra i costruttori di autobus tedeschi. Dalla progettazione al taglio dei tessuti, dalla cucitura alla realizzazione delle imbottiture per giungere, infine, al montaggio. I nostri collaboratori conoscono i segreti per ottenere caratteristiche ergonomiche ottimali e sanno come realizzare le migliori imbottiture. Utilizzando la piattaforma girevole, ciascuno di loro è in grado di allestire l'intera gamma dei sedili Setra e di montare integralmente un sedile doppio.

I sedili possono essere adattati alle esigenze individuali dei singoli clienti sin nei minimi dettagli. Dal design dei tessuti ai particolari di tutti gli altri equipaggiamenti. E anche la dotazione disponibile di primo equipaggiamento consente di scegliere tra numerosi materiali per la realizzazione delle imbottiture. Su richiesta vengono inoltre realizzati rivestimenti goffrati e impunturati ed è inoltre possibile ricamare il logo sui tessuti.

Oltre ad adattarsi alle esigenze dei clienti e a garantire un elevato comfort, i sedili Setra devono accompagnare l'autobus per tutta la sua vita. Per questa ragione abbiamo elaborato un sistema di controllo qualità che adotta parametri molto severi. Ogni nuovo tessuto deve superare 25 test altrettanto severi. E solo dopo averli superati può entrare a far parte della nostra collezione. E poiché il sedile è anche un componente fondamentale per garantire la sicurezza, i test si estendono anche al controllo della resistenza al carico di braccioli, maniglie e schienali. Un beneficio, questo, fondamentale per i nostri clienti e per i loro passeggeri. Che si ripete ad ogni viaggio e per molti anni.

Andare tre volte sulla Luna con un autobus può essere un'idea bizzarra. Ma è importante sapere che i nostri autobus sono in grado di raggiungere questa percorrenza. I motori Mercedes-Benz sono stati infatti progettati per raggiungere una percorrenza totale di 1,2 milioni di chilometri. Chi si pone l'obiettivo di realizzare gli autobus migliori, infatti, deve dotarsi anche della migliore tecnologia motoristica.

Quando progettiamo un nuovo autobus abbiamo particolarmente a cuore un aspetto: l'attività dei nostri clienti. Perché gli autobus Setra devono consentire alle aziende di tener testa ad una dura concorrenza. E l'efficienza e la sostenibilità ambientale sono due fattori fondamentali. Il carburante è un bene sempre più prezioso e la tutela dell'ambiente sempre più importante. Per questa ragione il nostro obiettivo è rendere le aziende di autotrasporto sempre più sostenibili grazie agli autobus Setra.

«Il nostro obiettivo è rendere i motori sempre più puliti e allo stesso tempo più efficienti.»

I motori dei nostri autobus svolgono un ruolo fondamentale. Prodotti nello stabilimento Mercedes-Benz di Mannheim, in questi motori sono già state introdotte numerose innovazioni tecnologiche. Come nel caso dei motori BlueEfficiency Power. Il lavoro finalizzato alla costante evoluzione di questi propulsori, ha condotto gli ingegneri a realizzare qualcosa che prima sarebbe sembrato impensabile. Oggi questi motori inquinano meno e sono più potenti, più leggeri e, grazie all'elevata efficienza della combustione, sono anche più parsimoniosi nei consumi. Un risultato, questo, che non si limita a incrementare la redditività complessiva dei nostri autobus ma che dimostra come sia possibile coniugare con successo tutela ambientale, risparmio energetico e prestazioni.

Molto prima di essere installato su un autobus Setra, il motore viene sottoposto a una serie di controlli per verificarne le prestazioni. Nessuno escluso. A Mannheim i motori vengono sottoposti a test capillari su banchi prova estremamente evoluti. In modo completamente automatico. E verificando ogni dettaglio. Perché i motori devono dimostrare la propria affidabilità accompagnando l'autobus per tutta la sua vita.

Ogni Setra è dotato del propulsore più adatto. In base al tipo di impiego previsto, per ogni modello viene scelto il motore che più si adatta alle esigenze d'impiego, selezionando il cambio che possa interagire in modo ottimale. I cambi vengono prodotti nel rispetto di rigorosi standard qualitativi e hanno una longevità equiparabile a quella dei motori costituendo così una combinazione perfetta per garantire un'elevata durata dell'autobus. Anche per affrontare tre viaggi di andata e ritorno sulla Luna.